Silvia d’Argento ai giochi del Mediterraneo

Non è riuscito il miracolo a Silvia Zennaro nell’ultima giornata dei Giochi del Mediterraneo di Tarragona, Spagna; una sola prova a disposizione per recuperare uno scarto di 6 punti, questa era l’impresa che doveva tentare la velista chioggiotta nell’ultimo giorno di regate, una impresa da tentare con il conforto di avere già una sicura medaglia al collo ad arricchire il già nutrito palmares della velista, prima sportiva chioggiotta a partecipare ai Giochi Olimpici. L’ultima prova ha visto il successo della portoghese Carolina Joao davanti alla spagnola Martina Reino Cacho che invece era in lotta con Floridia Joyce per la medaglia di bronzo, il 3° posto di giornata veniva conquistato dalla leader greca Athanasia Fakidi che così confermava la medaglia d’oro, a quel punto per Silvia Zennaro si trattava solo di chiudere in una posizione che le permettesse di conservare la medaglia d’argento sulla spagnola; dopo la turca Nazli Donertas 4^, ecco all’arrivo al 5° posto Silvia Zennaro che chiude quindi la classifica con 2 punti di vantaggio sulla atleta spagnola e la medaglia d’argento al collo, Floridia Joyce è “medaglia di legno” staccata però di 10 punti dal podio dopo che aveva assaporato anche il secondo posto in classifica durante la settimana. Niente medaglie invece nel Laser Standard, Marco Gallo vince anche l’ultima prova dopo già la penultima nella giornata di ieri ma non risale oltre il 6° posto, Giovanni Coccoluto invece crolla al 4° posto con una brutta prova odierna (19°), due spagnoli sul podio con il cipriota Pavlos Kontides argento. Pioggia di medaglie per l’Italia nelle tavole a vela, Mattia Camboni è oro nel maschile con Matteo Evangelisti bronzo,  Flavia Tartaglini con qualche rimpianto è bronzo nel femminile con Veronica Fanciulli al 5° posto .

Qui La Nuova Venezia del 2 luglio.

Veleziana

Giornata di festa alla Compagnia della Vela, domenica 21 Novembre, nella sede sportiva del circolo, a San Giorgio, sono stati premiati i vincitori dell’ottobre velico

Read More »