Miami day 3: Silvia in crescita

erzo giorno di regate a Miami per il secondo appuntamento 2018 della World Cup per le classi olimpiche, dopo il primo giorno con un nulla di fatto per il Laser Radial Fx e un secondo giorno di grandi difficoltà arriva il giorno della riscossa per Silvia Zennaro, due prove, una discreta chiusa al 19° posto, una ottima al 4° posto, salto in avanti in classifica di 20 posti che vale la 29^ posizione. Giornata piena con tre prove per cat, tavole e Finn, addirittura quattro prove per lo skiff maschile, due prove per doppio e singolo leggero, solo una prova per lo skiff femminile che d’altra parte ne aveva portato a termine quattro il giorno precedente.

Continuano a soffrire i nostri giovani nel 470 Mx con entrambi gli equipaggi oltre il 20° posto e senza parziali di rilievo ieri, nel 470 Fx bene Di Salle – Dubbini (3 – 14) al 10° posto, 16 e 21 la classifica per le altre ragazze; nello skiff maschile giornata impegnativa con quattro prove ma ne vengono fuori bene Crivelli Visconti – Togni che chiudono la giornata con un 4 e l’11° posto in classifica, salgono al 14° posto Plazzi – Tesei con due ottime prove (5 – 3); giornata no nel Nacra 17 per Bressani – Zorzi che portano a casa due 14 e una squalifica UFD ma mantengono comunque una buona 5^ posizione in classifica; nessun italiano nel Finn dove in testa alla classifica è arrivato il fuoriclasse inglese Giles Scott; nelle tavole maschili tiene Mattia Camboni all’11° posto ma cadono Matteo Evangelisti (24°) e Carlo Ciabatti (28°), nel femminile grande Flavia Tartaglini che con 4 – 2 – 5 sale al 3° posto della classifica, ma brava anche Marta Maggetti che con 9 – 10 – 8 raggiunge il 7° posto; nel Laser Standard nel duello tra l’australiano Tom Burton e l’inglese Nick Thompson si inserisce il tedesco Philipp BuhlGiovanni Coccoluto ottiene un buon 3 ed è 14°, 18° Francesco Marrai senza acuti. Ed eccoci alla categoria di Silvia, giornata dominata dalla inglese Alison Young con due bullets che la portano a risalire fino al 6° posto, vetta conquistata dalla belga Emma Plasschaert (2 – 5) che conduce per il momento con un grosso vantaggio, 22 punti, sulla giap Manami Doi (11 – 7) e la danese Anne Marie Rindom (21 – 6), crollo della lituana Victorja Andrulyte (55 – 38) e della greca Vasileia Karachaliou (34 – 30), brutta giornata anche per Valentina Balbi (31 – 25, nella foto) che retrocede all’11° posto, ancora regolarità ma senza spunti per Floridia Joyce (29 – 28) che si mantiene al 20° posto, Silvia Zennaro come detto risale di 20 posizioni ma è ancora indietro rispetto ai suoi più recenti standard, speriamo in day 4, forza Silvia!!!

Saltano anche i campionati zonali

Mentre il ritorno dell’emergenza sanitaria costringe circoli di tutta la Penisola ad annullare o rinviare le prime prove dei vari Campionati Invernali compreso quello di

Read More »