Miami day 3: Silvia in crescita

erzo giorno di regate a Miami per il secondo appuntamento 2018 della World Cup per le classi olimpiche, dopo il primo giorno con un nulla di fatto per il Laser Radial Fx e un secondo giorno di grandi difficoltà arriva il giorno della riscossa per Silvia Zennaro, due prove, una discreta chiusa al 19° posto, una ottima al 4° posto, salto in avanti in classifica di 20 posti che vale la 29^ posizione. Giornata piena con tre prove per cat, tavole e Finn, addirittura quattro prove per lo skiff maschile, due prove per doppio e singolo leggero, solo una prova per lo skiff femminile che d’altra parte ne aveva portato a termine quattro il giorno precedente.

Continuano a soffrire i nostri giovani nel 470 Mx con entrambi gli equipaggi oltre il 20° posto e senza parziali di rilievo ieri, nel 470 Fx bene Di Salle – Dubbini (3 – 14) al 10° posto, 16 e 21 la classifica per le altre ragazze; nello skiff maschile giornata impegnativa con quattro prove ma ne vengono fuori bene Crivelli Visconti – Togni che chiudono la giornata con un 4 e l’11° posto in classifica, salgono al 14° posto Plazzi – Tesei con due ottime prove (5 – 3); giornata no nel Nacra 17 per Bressani – Zorzi che portano a casa due 14 e una squalifica UFD ma mantengono comunque una buona 5^ posizione in classifica; nessun italiano nel Finn dove in testa alla classifica è arrivato il fuoriclasse inglese Giles Scott; nelle tavole maschili tiene Mattia Camboni all’11° posto ma cadono Matteo Evangelisti (24°) e Carlo Ciabatti (28°), nel femminile grande Flavia Tartaglini che con 4 – 2 – 5 sale al 3° posto della classifica, ma brava anche Marta Maggetti che con 9 – 10 – 8 raggiunge il 7° posto; nel Laser Standard nel duello tra l’australiano Tom Burton e l’inglese Nick Thompson si inserisce il tedesco Philipp BuhlGiovanni Coccoluto ottiene un buon 3 ed è 14°, 18° Francesco Marrai senza acuti. Ed eccoci alla categoria di Silvia, giornata dominata dalla inglese Alison Young con due bullets che la portano a risalire fino al 6° posto, vetta conquistata dalla belga Emma Plasschaert (2 – 5) che conduce per il momento con un grosso vantaggio, 22 punti, sulla giap Manami Doi (11 – 7) e la danese Anne Marie Rindom (21 – 6), crollo della lituana Victorja Andrulyte (55 – 38) e della greca Vasileia Karachaliou (34 – 30), brutta giornata anche per Valentina Balbi (31 – 25, nella foto) che retrocede all’11° posto, ancora regolarità ma senza spunti per Floridia Joyce (29 – 28) che si mantiene al 20° posto, Silvia Zennaro come detto risale di 20 posizioni ma è ancora indietro rispetto ai suoi più recenti standard, speriamo in day 4, forza Silvia!!!

Laser, interzonale Lignano

Dopo lo stage tecnico di Pasqua sul Lago di Garda (gli atleti Giulio Borsatti, Nicole Santinato, Lorenzo e Gabriele Gavassini e Maria Sole Tiengo con

Read More »

Dal Match Race al Dinghy

Con il terzo incontro di martedì 23 Marzo si sono concluse le serate on line che il Circolo Nautico Chioggia ha dedicato all’approfondimento del Match

Read More »