Marsiglia, world cup classi olimpiche

Ancora una tappa europea per la World Cup delle classi olimpiche, dopo quella di Genova in aprile è la volta di Marsiglia, Francia, che ha accolto gli atleti con una prima giornata stratosferica per condizioni con sole e vento sui 15 nodi. Due prove per doppi e singoli, tre prove per tavole, skiff e cat, numeri però decisamente inferiori alle aspettative per una tappa di World Cup, soprattutto nei Laser dove si contano solo 8 Laser Radial Fx e 7 Laser Standard. Nel Radial ben 3 ragazze sono italiane, nonostante ciò non comincia bene l’avventura di Silvia Zennaro fischiata nella prima prova e poi 5^ nella seconda; chiude al 7° posto della classifica di giornata davanti solo all’altra azzurra Francesca Frazza mentre è al comando Carolina Albano (1 – 2) impensierita solo dalla lituana Victorja Andrulyte (5 – 1). Nello Standard Giovanni Coccoluto è 3° (4 – 2) preceduto da un atleta di Singapore e da uno sloveno; numeri più interessanti nei 470, fra i 29 Mx 3° posto per Ferrari – Calabrò (2 – 3), tra i 24 Fx inizio non brillante per le azzurre. Una squalifica appesantisce la classifica di Crivelli Visconti – Togni (4 – 3 – dsq) nello skiff maschile, in evidenza Omari – Di Stefano (5 – 3 – 1) in quello femminile; bene gli azzurri nel Nacra 17 con Bissaro – Frascari al 3° posto (8 – 4 – 2) e Tita – Banti al 4° (dsq – 2 – 4), bene anche i windsurf con Mattia Camboni al comando (1 – 1 – 2) della flotta maschile e Flavia Tartaglini 2^ in quella femminile (8 – 2 – 3).

Saltano anche i campionati zonali

Mentre il ritorno dell’emergenza sanitaria costringe circoli di tutta la Penisola ad annullare o rinviare le prime prove dei vari Campionati Invernali compreso quello di

Read More »