Laser e Snipe nell’ultimo weekend di maggio

Ultimo weekend di maggio caratterizzato da una brusca inversione delle temperature e delle condizioni meteo, le regate previste in questi giorni non sono certamente state fortunate, ma sono comunque state disputate anche se con qualche difficoltà.

PUNTA SABBIONI, ZONALE LASER

3^ prova di Zonale per la Classe ILCA, Punta Sabbioni per l’organizzazione della Compagnia della Vela di Venezia, una 40na le imbarcazioni presenti suddivise solo nelle categorie ILCA 4 e ILCA 6, purtroppo le avverse condizioni meteo hanno permesso la disputa di una sola prova; buono l’esordio in ILCA 6 di Gabriele Gavassini che conclude al 2° posto tra i veneziani Giovanni Grandi, 1°, e Luigi Paciello, 3°, 1^ femminile e 6^ overall la mestrina Clara Finotello. Gli altri atleti CNC chiudono al 12° posto Giulio Borsatti sempre nell’ILCA 6, 12° anche Davide Dal Maso nell’ILCA 4 dove, all’esordio assoluto, conclude al 16° posto Alberto Saltarin; nella categoria “minore” vittoria del Circolo Vela Mestre al 1° posto con Matteo Tanduo e al 2° con Matteo Ruppi, 3^ e 1^ femminile la lidense Teresa Pucuta.

Qui le classifiche:

ILCA 4

ILCA 6

BRENZONE, CAMPIONATO ITALIANO MASTER SNIPE

Anche sul Lago di Garda nel weekend condizioni non certo ottimali per la Classe Snipe impegnata nel Campionato Italiano Master; una prima giornata difficile con una prima prova disputata, poi il rientro a terra per il peggiorare delle condizioni meteo, un’attesa di qualche ora per riprendere il largo per una seconda prova di giornata con una nutrita flotta di DNS. Seconda giornata con vento sostenuto da Nord e comunque altre due prove portate a termine nonostante il clima più invernale che altro;

la regata era valida come Zonale, Nazionale e Master con le sue 3 categorie, apprentice, master e grand master, quindi per forza di cose premiazione infinita, molto belle le foto e i video che si possono vedere sulla pagina Facebook della Classe Snipe (Snipe Class Italia). Per quanto alle classifiche, niente da fare per i nostri Massimo Schiavon e Maria Elena Balestrieri rientrati a terra nel corso della prima prova, vittoria assoluta per l’equipaggio argentino Triggiano – Safar.

Qui le classifiche