Il meteo penalizza Snipe e Ilca

IL METEO PENALIZZA SNIPE E ILCA

Una primavera capricciosa ha penalizzato le più recenti manifestazioni in calendario, Snipe a Caldonazzo per il Campionato Italiano Assoluto che per l’occasione coincideva con la 21^ edizione del German Open, ILCA a Venezia Punta Sabbioni per una regata zonale organizzata dal Diporto Velico Veneziano

Dopo alcuni anni un po’ al ribasso nei numeri delle partecipazioni alle regate la Classe Snipe per il Campionato Nazionale Assoluto punta sul ritorno a Caldonazzo, una delle località più storiche per la Classe, per tornare a numeri più interessanti e adeguati al blasone di questa storica Classe; se il risultato numerico è raggiunto con 53 imbarcazioni provenienti da 9 nazioni (oltre all’Italia, Norvegia, Belgio, Germania, Stati Uniti, Svezia, Gran Bretagna, Polonia, Brasile) il risultato tecnico è purtroppo penalizzato da una settimana impossibile dal punto di vista meteorologico, freddo, pioggia, anche grandine e, soprattutto, poco, pochissimo vento. Nonostante le lunghe attese il programma originale di 8 prove è stato drasticamente ridotto alle 3 prove minime per l’assegnazione del titolo con l’ultima prova che si è potuta disputare solo grazie ad una leggera brezza apparsa sul lago giusto una decina di minuti prima dello scadere del tempo massimo per l’ultima giornata.

Chioggia fa la sua parte con 2 imbarcazioni presenti, quella di Massimo Schiavon con Maria Elena Balestrieri e quella di Corrado Perini con Daniela Berto, inoltre Andrea Moronato va a prua di una imbarcazione della Fraglia Vela Desenzano, solo la locale Associazione Velica Trentina riesce a fare meglio a livello numerico.

La cronaca delle giornate come detto è purtroppo scarna di contenuti tecnici, solo una prova nella prima giornata, ancora una sola prova nella seconda giornata, terza giornata con pioggia e temporali che hanno impedito alle imbarcazioni di scendere in acqua, solo la domenica lasciava qualche speranza di tempo finalmente favorevole, ma nonostante il sole, il vento è stato appena sufficiente per la disputa sul filo di lana della terza prova valevole per l’assegnazione del titolo. Chiude con un buon 14° posto (8° italiano) l’equipaggio di Massimo Schiavon e Maria Elena Balestrieri (11 – 21 – 18), 21^ posizione (14° italiano) per Corrado Perini e Daniela Berto (15 – 27 – 27), conclude al 31° posto il gardesano Pier Antonio Acquaviva con a prua il nostro Andrea Maria Moronato (16 – 22 – dns). Per la cronaca vittoria assoluta all’equipaggio misto Belgio – Italia formato da Manu Hens e Andrea Cabrini, titolo nazionale a Dario Bruni e Francesco Scarselli che confermano il titolo vinto nel 2023 a Dervio.

Qui la classifica CAMPIONATO ITALIANO 2024 – CALDONAZZO – QUARTA GIORNATA – Snipe Class Italia

Il vento fa le bizze anche a Venezia, domenica 26 maggio, in occasione della Venezia Cup, Regata Zonale ILCA organizzata da Diporto Velico Veneziano, vento troppo leggero che non ha permesso di disputare nemmeno una delle tre prove in programma; squadra CNC presente con l’Istruttore Riccardo Chiereghin e gli atleti Linda Veronese, Asia Perini, Vittoria Baldin e Luca Bartelucci nell’ILCA 4, Giulio Borsatti, Davide Dal Maso e Alberto Saltarin nell’ILCA 6 maschile.

Una dura 500, Snipe in Austria

Conclusa la 50^ edizione de La Cinquecento, la più storica delle classiche regate d’altura del Circolo Nautico Porto Santa Margherita di Caorle; quest’anno condizioni toste

Read More »

Il meteo penalizza Snipe e Ilca

IL METEO PENALIZZA SNIPE E ILCA Una primavera capricciosa ha penalizzato le più recenti manifestazioni in calendario, Snipe a Caldonazzo per il Campionato Italiano Assoluto

Read More »