Eurosaf: day 3

Terzo giorno di regate a Palma di Maiorca con la flotta 49er maschile e il Laser Radial già divisi in Gold e Silver Fleet e con il Laser Standard diviso in Gold, Silver e Bronze Fleet; dopo le prove del giorno anche 470 maschile e femminile e tavole maschile e femminile saranno divise in Gold e Silver mentre le altre classi (49er Fx, Finn, Nacra 17) proseguiranno a flotta unica. Condizioni di vento ancora leggere per le Baleari, brezza tra i 6 e i 10 nodi di intensità comunque sufficiente per rispettare il programma in tutte le categorie.

470: dopo il black out di day 2 tornano grandi Ferrari – Calabrò, per loro addirittura un bullet in prova 5 seguito da un ottimo 4°, altalenanti Capurro – Puppo che ad un mediocre 20° fanno seguire un ottimo 3°, da domani i primi 20 in Gold Fleet, passano i due equipaggi italiani rispettivamente 9° e 13°. Nel femminile sempre molto regolari Berta – Carraro (13 – 5) mentre Paternoster – Caruso beccano una squalifica UFD, da domani Gold con le prime 20, entrano Berta – Carraro (9°) fuori Paternoster – Caruso(28°) e Marchesini – Fedel (40°)

49er: nel maschile prime prove di Gold Fleet per Crivelli Visconti – Molineris, per loro 11 – 10 – 7 che li piazzano al 12° posto della classifica; nel femminile si va avanti a flotta unica, Raggio – Bergamaschi fanno 3 – 9 – 20 e si attestano al 7° posto della classifica, ancora difficoltà per Bergamo – Germani ora 27°

Nacra 17: flotta unica anche per i 30 Nacra, dopo l’exploit di ieri Tita – Banti continuano a frequentare i piani alti della classifica tranne una caduta nella seconda prova del giorno, 6 – 24 – 8 e 9° posto in classifica, all’11° posto Ratti – Porro (21 – 6 – 14), benino anche Ugolini – Giubilei con 9 – 9 – 22, ora 14°

RSX: ancora positivo Mattia Camboni, 13 – 5 e 5° posto in classifica, entra comodamente in Gold Fleet dove entrano anche al 21° posto Daniele Benedetti (9 – 25), al 27° Matteo Evangelisti (18 – 4), al 31° Carlo Ciabatti (16 – 6), al 43° Antonino Cangemi (16 – 21), in Silver Fleet Luca Di TommasiMichele Cittadini e Francesco Tomasello. Nel femminile sempre grande Marta Maggetti adesso 4^ con 7 – 4 ma molto bene anche Veronica Fanciulli 10^ con 15 – 5, proseguono ovviamente da domani in Gold Fleet

Finn: si prosegue in flotta unica per i 57 Finn dove Alessio Spadoni ottiene un ottimo 7 ma lo fa seguire da una squalifica per bandiera nera, ora è 17° in generale mentre Enrico Voltolini non ha preso il mare nella terza giornata e con due DNC è 37°

Laser: nello Standard prime prove di Gold Fleet e Francesco Marrai dopo un 24° nella prima prova piazza un bullet in prova 2, ora è 2° in classifica generale, bene in Gold anche Marco Benini che piazza 8 – 12 e sale al 26° posto della classifica, Gold anche per Nicolò Villa che però becca una squalifica poi fa 27 ed è 32°, infine Gold anche per Zeno Gregorin che dopo un 50 piazza un bellissimo 5° in prova due (43° in generale); in Silver Fleet Samuel Naldi (6 – 19), Matteo Celon (26 – 7), Angelo Bonaiti (20 – 29); in Bronze Fleet Pietro De Luca (20 – 2), Giacomo Musone (8 – 19), Ciro Basile (4 – 25), Alessio Collami (19 – 11).

Ed ecco il Radial, la prima di Gold Fleet non è una grande giornata per Silvia Zennaroche fa due prove a centro flotta (30 – 29) e scende al 25° posto della classifica, Carolina Albano invece fa l’altalena, 6 – 55, per lei 16° posto in classifica, più regolare Valentina Balbi (12 – 21) adesso 19^, piazza un buon 10° anche Francesca Clapcich poi però ritirata nella seconda prova, ora è 22^, giornata no anche per Floridia Joyce (33 – 26), Francesca Frazza (UFD – 34), Maelle Frascari (RET – 54); in Silver Fleet Isabella Filippo ottiene 4- 4, Matilda Talluri 2 – RET. Sempre appassionante la lotta per la leadership nel Radial femminile, balza al comando la finlandese Tuula Tenkanen (29 -1), sempre al 2° posto l’inglese Alison Young (36 – 8), perde colpi l’olandese Maxime Jonker  (27 – 16) comunque al 3° posto, ottima giornata invece per la francese Mathilde de Kerangat  (2 – 5) sicuramente la più positiva della prima giornata di Gold in cui l’altro bullet è per la cinese Zhang Dongshuang. Continua a salire la giovane greca Vasileia Karachaliou (25 – 9 e 14° posto in classifica) che aveva impressionato tutti vincendo la prima tappa di World Cup a Miami, tra le favorite la belga Evi Van Acker deve ritirarsi in prova 1 poi torna con un 6 che vale il 5° posto in classifica, al 6° la lituana Vicktorja Andrulyte (UFD – 2), dopo di lei 7 ragazze racchiuse in 9 punti, ma con questa alternanza di risultati sono possibili ancora grossi sconvolgimenti in classifica. 

Qui tutte le classifiche:  http://www.trofeoprincesasofia.org/en/default/races/race-resultsall

Laser, interzonale Lignano

Dopo lo stage tecnico di Pasqua sul Lago di Garda (gli atleti Giulio Borsatti, Nicole Santinato, Lorenzo e Gabriele Gavassini e Maria Sole Tiengo con

Read More »

Dal Match Race al Dinghy

Con il terzo incontro di martedì 23 Marzo si sono concluse le serate on line che il Circolo Nautico Chioggia ha dedicato all’approfondimento del Match

Read More »