Europei Laser: Silvia a Barcellona

E’ Barcellona la sede dei Campionati Europei Laser 2017, una sede che non poteva essere più “calda” considerate le recenti vicende in Catalogna e che, infatti, hanno avuto qualche ripercussione anche nell’evento velico: cerimonia di inaugurazione in toni dimessi per rispetto delle vittime degli scontri legati alle votazioni per l’indipendenza di questa regione della penisola iberica e prima giornata di regate “annullata per sciopero” del C.O. Prime prove in mare rinviate quindi, ma il CdR e il C.O. affermano che faranno il possibile per recuperarle nel corso del campionato restituendo quindi allo stesso il format originale per l’assegnazione dei titoli nelle categorie Standard, Radial maschile e Radial femminile. Dopo questo inizio un po’ “anomalo” mercoledì finalmente le prime regate, sono oltre 300 gli atleti di 58 paesi, 125 i Laser Standard,  103 i Radial Mx, 90 i Radial Fx, tutte le classi sono suddivise giornalmente in due batterie; poco vento per la giornata d’esordio, 6/8 nodi nella prima prova e vento calato a 4/6 nodi nella seconda prova, condizioni che hanno messo a loro agio gran parte della squadra azzurra che ha infatti concluso day 1 con buoni piazzamenti.

Nello Standard grande Giovanni Coccoluto (2 – 1) nel gruppo giallo, meglio di lui nella prima giornata solo il croato Tonci Stipanovic autore di due bullets nel gruppo blu, molto bene anche Francesco Marrai (8 – 3) che chiude la giornata al 4° posto della provvisoria giusto davanti al cipriota Pavlos Kontides, fresco campione mondiale a Spalato. Gli altri azzurri: 13° Marco Gallo (11 – 7), 29° Gianmarco Planchesteiner (12 – 22), più indietro Nicolò VillaZeno Gregorin, il veneziano Giovanni Saccomani, poi altri oltre la 100^ posizione.

Nel Radial maschile leadership provvisoria per l’israeliano Yam Lauber davanti ad una sfilza di spagnoli, poi 6° il fortissimo polacco Marcin Rudawski  e 7° l’italiano di Intra Andrea Ribolzi (7 – 4), oltre il 30° gli altri azzurri.

Nel Radial Femminile ottimo inizio per Silvia Zennaro, la chioggiotta piazza subito un 2 nel gruppo blu alle spalle della tedesca Laura Bo Voss, poi ottiene un buon 11 e conclude la giornata al 5° posto; davanti a lei 4° posto ma stesso punteggio la spagnola Martina Reino (12 – 1), al 3° posto la danese Anne Marie Rindom (5 – 6), al 2° la polacca Agata Barwinska (6 – 3) e leadership alla olandese Marit Bouwmeester (2 – 2). Dietro a Silvia un bel gruppo di atlete fortissime fino al 15° posto della triestina Martha Faraguna (14 – 6) ottima al rientro ad alti livelli dopo una stagione dedicata più allo studio che alla vela; bene anche Floridia Joyce (10 – 11) e Valentina Balbi (11 – 19), più indietro le altre ragazze. Le altre vittorie di giornata sono state, nel gruppo giallo, dell’ungherese Maria Erdi (1 – 20) e della tedesca Svenja Weger (13 – 1) già campionessa europea qualche anno fa e quest’anno tornata su ottimi livelli.

Veleziana e dintorni

Terzo weekend di ottobre e classico appuntamento con la Veleziana che quest’anno fa segnare un nuovo record di presenze sfondando il muro delle 200 imbarcazioni

Read More »

Barcolana day

La seconda domenica di ottobre è, da ormai più di 50 anni, la giornata dedicata alla Barcolana, ma prima e durante il grande evento di

Read More »

Optimist alla Barcolana young

Finale di stagione “incandescente” per la Squadra Optimist con una serie di eventi e trasferte ravvicinate, da fine agosto con la partecipazione ai Campionati Giovanili

Read More »