Ecco le classifiche di Bart’s Bash

Il comitato organizzatore di Bart’s Bash ha reso note le classifiche generali e locali dell’edizione 2019 dopo aver completato la raccolta dati di oltre 130 circoli nautici partecipanti nel mondo con quasi 2000 imbarcazioni iscritte all’evento; anche quest’anno Chioggia e il Circolo Nautico fanno la loro parte, nonostante il numero di imbarcazioni (27) sia in calo rispetto alle prime più affollate edizioni la soddisfazione dell’edizione 2019 è legata al fatto che si sono riviste in gara le derive (Snipe, 420, Dinghy) ma anche imbarcazioni tradizionali come la Sanpierota di Giordano Fornaro e questo ci conduce veramente nella direzione dello spirito di questa manifestazione, così come la partecipazione dei ragazzi del Team TuttaChioggiavela e di equipaggi familiari. L’attesa dei risultati rispetto all’anno scorso è stata più lunga e a dire il vero non siamo sicuri sia ancora definitiva la classifica generale a livello mondiale, ma questo poco importa perché un po’ per le caratteristiche meteo locali, un po’ per la tipologia delle imbarcazioni e forse anche per le caratteristiche del percorso a livello locale non brilliamo per velocità andandoci a piazzare alla 1850^ posizione con la nostra prima imbarcazione arrivata; più interessante per noi, e questa si definitiva, la classifica a livello locale con i tempi compensati con il Bart’s Number.

Rispetto all’ordine d’arrivo in tempo reale c’è un cambio al vertice con il Bavaria 38 SHARDANA che supera l’Este 24 MARAMAO che difende il 2° posto dalla risalita di GABBIANELLA, Elan 37 che va a piazzarsi al 3° posto; salgono anche IDRIL, per quanto di un solo posto, ma soprattutto le derive guidate dal Dinghy di Roberto Ballarin al 5° posto (9 posti recuperati), lo Snipe di Massimo Schiavon (recupera 7 posti) e il 420 di Alberto Sambo (6 posti recuperati); perdono invece anche parecchio imbarcazioni forse non bene identificate dal Comitato Organizzatore o comunque sopravvalutate dal Bart’s Number come l’International Folkboat di Stefano Penzo autore di un’ottima regata conclusa al 3° posto in reale ma retrocesso addirittura al 14° posto così come appaiono piuttosto penalizzati i Meteor, lo Show 29 e il Modulo 800 tutti retrocessi rispetto all’ordine di arrivo. Tuttavia, lo spirito di Bart’s Bash non sta certo nelle classifiche e noi, come detto, siamo soddisfattissimi della partecipazione di barche e persone così come del momento di convivialità post regata che, crediamo, resti sempre uno dei momenti più belli della stagione.

Qui di nuovo l’ordine d’arrivo

E la classifica compensata    

SAIL ON BART !!!

Laser, interzonale Lignano

Dopo lo stage tecnico di Pasqua sul Lago di Garda (gli atleti Giulio Borsatti, Nicole Santinato, Lorenzo e Gabriele Gavassini e Maria Sole Tiengo con

Read More »

Dal Match Race al Dinghy

Con il terzo incontro di martedì 23 Marzo si sono concluse le serate on line che il Circolo Nautico Chioggia ha dedicato all’approfondimento del Match

Read More »